Cosa vedere ad Andorra la Vella

03/03/2019
Andorra La Vella
281
Views

Andorra la Vella: i luoghi più belli

State progettando un viaggio a Andorra la Vella? Vi trovate esattamente nel posto giusto: in questa guida vi parleremo delle attrazioni assolutamente da non perdere nella capitale dell’Andorra.

Senza dubbio la capitale più alta d’Europa, visto che si trova a 1.023 metri di altezza, spesso definita Capitale dei Pirenei poichè si estende nella zona dei Pirenei compresa tra Spagna e Francia.

Il suo centro storico è a misura d’uomo ma molto suggestivo: passeggiando tra i suoi vicoli stretti rimarrete affascinati dalla simbiosi che si è venuta a creare tra la natura e l’architettura delle case, costruite come delle piccole fortezze.

Da visitare assolutamente la Casa de Val, attualmente sede del Parlamento, la Chiesa d Santa Coloma in stile preromanico e la meravigliosa struttura termale Caldea con i suoi 6000 metri quadri di saune, piscine e vasche termali interne ed esterne.

Cosa vedere ad Andorra la Vella? Di seguito sono indicati i principali luoghi di interesse da visitare di Andorra la Vella

Cosa vedere ad Andorra: le attrazioni

Cosa vedere ad andorra la vella

Cosa vedere ad Andorra La Vella

Casa de la Vall

La Casa de la Vall (vedi la posizione sulla mappa) è la sede del Consiglio Generale d’Andorra e anche Palazzo della Giustizia. L’edificio fu costruito nel 1580 con lo scopo di difendere la famiglia Busquets. Nel 1702 fu acquistato da Antoni Busquests e divenne la sede del Consiglio della Terra. Successivamente divenne residenza del vescovo di Urgell e poi sede del comune di Andorra La Vella.

L’edificio, dalla forma rettangolare, è costruito su due piani. Vi è una torre e un antico colombaio. Al piano terra vi è il Tribunale delle Corti e al secondo piano vi è la Sala del Consiglio. All’esterno del palazzo c’è anche l’antico stemma della famiglia Busquets e lo stemma del Principato di Andorra. Fare visita all’edificio è doveroso se si vuole conoscere parte della storia del posto. Con un tour di appena 30 minuti, infatti, sarà possibile vedere i processi di costruzione di quest’area comunale, passata da casa a sede istituzionale.

Placa del Poble

La Placa del Poble (vedi la posizione sulla mappa) è il luogo dello shopping di Andorra la Vella. E’ una zona frequentata da turisti. Qui gli abitanti e gli stranieri giunti in città si danno appuntamento per un aperitivo tra amici o un terapeutico pomeriggio di compre in centro. E’ possibile raggiungere la zona di Placa del Poble in autobus. Le linee da prendere in considerazione per arrivare al quartiere più movimentato della città sono le L2 e le L4. Questa zona viene raggiunta non solo per abbandonarsi allo shopping ma anche per raggiungere le attrazioni principali: il quartiere è infatti un punto nevralgico, dal quale potersi spostare facilmente verso le altre attrattive.

Santuario di Nostra Signora di Meritxell

Il Santuario di Nostra Signora di Meritxell (vedi la posizione sulla mappa) è una struttura realizzata nel 12° secolo. All’interno della cappella troviamo una statua della Madonna. La Nostra Signora di Meritxell è considerata la patrona della nazionale e anche del posto su cui sorge il santuario. Meritxell è infatti un villaggio di Andorra la Vella molto grazioso. Oltre a custodire il sopracitato luogo sacro, esso ha tanto da offrire ai turisti che desiderano scoprire ogni angolo di questa località. Il paesino è inoltre meta di pellegrinaggi e difatti l’otto settembre di ogni anno accoglie i fedeli di ogni parte dell’Andorra, i quali spesso si incamminano a piedi per omaggiare la patrona. La scelta della data attribuita alla manifestazione religiosa non è casuale: l’8 settembre infatti ricorda anche il drammatico incendio che rase al suolo il Santuario. L’evento, verificatosi nel 1972, sconvolse profondamente la comunità religiosa locale, che vide bruciare la statua di legno che raffigurava l’immagine della Madonna. Il complesso fu ricostruito grazie agli aiuti di tutti i fedeli e con l’impegno dell’architetto Ricardo Bofil.

Centro Termoludic Caldea

Il Centro Termoludic Caldea (vedi la posizione sulla mappa) è attualmente il più grande complesso termale di tutta l’Europa. Il centro si estende per 6000 metri quadrati ed è situato nel distretto di Escaldes. Si tratta di un luogo caratterizzato da saune, cascate, vasche idromassaggio e lagune calde. Posto a 1024 metri d’altezza, questo stabilimento termale è conosciuto per la sua peculiare forma a piramide e per la sua privilegiatissima posizione sui Pirenei, dalla quale è possibile accede ad una vista meravigliosa. Molti turisti, al loro ritorno in patria, giurano di essere stati nella spa più bella al mondo e non è difficile intuire il perchè. L’atmosfera promessa dal Centro Termodulic Caldea è incantevole e garantisce un soggiorno valorizzato da uno staff preparatissimo e da sale sorprendentemente curate. Il villaggio di Escaldes-Engordany, che può vantare più di 30 sorgenti termali, è del resto davvero stupefacente e conferisce alla spa una collocazione perfetta. L’offerta dello stabilimento non risiede però solo in terme, piscine e aree wellness ma anche nell’intrattenimento messo in piedi dagli spettacoli serali.

Chiesa di Santa Coloma

La Chiesa di Santa Coloma (vedi la posizione sulla mappa) si trova a 2 km dalla capitale. E’ un’antica architettura religiosa del Principato. Essa risale al 12° secolo ed realizzata in stile pre-romanica. All’interno troviamo l’icona della Madonna della Misericordia. In quanto architettura romanica, questo luogo di culto tanto antico si distingue per un aspetto peculiare e tuttavia coerente con le tendenze del tempo: esso infatti trova sede in un edificio che ad una prima occhiata può sembrare più un vecchio castello che un palazzo di carattere religioso. Adiacente all’edificio troviamo anche un bellissimo campanile. Altra peculiarità della chiesa, però, è che questo si erge su struttura circolare, tanto da assomigliare ad un grande torrione difensivo. A rendere ancor più belle la chiesa ci pensano poi le grandi arcate alle finestre e il tetto.

Vallnod

Vallnord (vedi la posizione sulla mappa) è un’importante stazione sciistica che si trova nel principato di Andorra. Questa stazione può ospitare circa 50.000 visitatori ogni ora, è dotata di 66 piste suddivise in piste verdi, azzurre, rosse e nere.

Madriu-Perafita-Claror Valley

La Valle Madriu-Perafita-Claror (vedi la posizione sulla mappa) è una valle glaciale che si trova ad Andorra. La valle è caratterizzata da rocce scoscese, valli boscose e paesaggi glaciali.

Case Tradizionali è Casa Rull

Il museo della Casa Rull (vedi la posizione sulla mappa) è una tappa imperdibile se si visita Andorra. Queste case sono costruite in pietra e in ardesia e, oltre ad essere curiosamente caratteristiche, rappresentano anche un modo per stabilire un contatto con il passato della nostra meta di viaggio. La Casa Rull solo un esempio delle tante casette che è possibile visitare con un unico tour. All’interno del sito possiamo riconoscere la Casa Cristo di Encamp, la Casa d’Areny-Plandolit e altre ancora. Lo spettacolo che vi si prospetterà davanti è di una bellezza inaspettata: parliamo di veri e propri complessi di abitazioni arroccate sulle colline ed immerse in un contesto da favola antica, in cui le porte hanno colori acceso o pastello, come il rosso e il verde, e le finestre sono in legno proprio come quelle dell’epoca medievale.

Ponte della Margineda

Il Ponte della Margineda (vedi la posizione sulla mappa) si trova sul fiume Valira nei pressi di Andorra. E’ il più grande ponte medievale del principato di Andorra. Fu realizzato nel 14° secolo: la sua origine fu infatti resa nota in un documento risalente al 1487, ancora oggi conservato negli archivi del posto. Il materiale con cui fu messo in piedi è la pietra che, assieme alla malta di calce, ha permesso alla costruzione di resistere al tempo e agli agenti atmosferici. Oggi questo ponte rappresenta un valido contatto con il passato di Andorra e con uno dei periodi storici più floridi per la comunità Il ponte è ammirabile raggiungendo sul percorso che intercorre tra SantJuli de Loira e Andorra la Vella. Esso è reso ancor più bello da una scultura che si erge su un lato ed ha lo scopo di omaggiare il Congresso di Prima Lingua e Letteratura della Catalogna. Oltre alla costruzione in pietra vi consigliamo di raggiungere anche il villaggio che ospita il ponte, ossia Margineda: il paesino è incantevole e valorizzato dalla presenza di aree verdeggianti e casette caratteristiche. Ogni anno esso ospita un importante evento turistico, il “Barracas de la Margineda”.

Museu del Tabac

Il Museu del Tabac (vedi la posizione sulla mappa) è un museo che si trova un’antica fabbrica di tabacco.

Questo curioso sito museale di Andorra mette in esposizione gli strumenti, gli attrezzi, i macchinari e gli elettrodomestici necessari a produrre il tabacco del XX secolo. La mostra svela tutti i trucchi e i misteri dietro a questo prodotto ormai diffuso in tutto il mondo. La visita viene guidata da alcuni esperti del settore e aiuta a comprendere come venne messa in piedi la fabbrica e ne segue l’attività dal 1930 e 1940. In parallelo però contempliamo la possibilità di attraversarne la storia e di afferrare le dinamiche che hanno segnato la crescita dell’industria del tabacco. L’ingresso al museo è permesso da un ticket del costo di 5 euro. L’area museale è piccola ma anche molto interessante ed include anche diverse collezioni di sigarette.

Barri Antic

Barri Antic (vedi la posizione sulla mappa) è la zona che corrisponde alla città vecchia. Qui troviamo un assetto urbano molto curioso, poichè ancora profondamente legato alla storia e al suo passato. Camminare tra i ciottoli di quest’area vi farà sentire come protagonisti di una fiaba. Le case in pietra che sorgono in questo quartiere sono parte della sua inaspettata avvenenza. Tra le cose da non perdere qui troviamo la Esglesia de SantEsteve e la Casa de la Vall. Tappa imperdibile è il Cafe l’Isard, che si trova al 34 AvingudaMeritxell. Questo piccolo bistrot è un punto di riferimento storico del posto, da raggiungere per concedervi un brunch o una prima colazione economica e succulenta.

Come arrivare ad Andorra la Vella

Article Tags:
· ·
Article Categories:
Andorra · Andorra la Vella · Europa

Lascia un commento