Cosa vedere a Milano in due giorni
Italia,  Lombardia,  Milano,  Viaggi

Milano

Spesso modestamente identificata come capitale della moda e del design, Milano ha in realt? molto di pi? da offrire: dalle magnificenze architettoniche fino al vasto patrimonio artistico, la citt? ? un vero e proprio forziere di bellezze da scoprire.

Come gli instancabili viaggiatori sicuramente sapranno, non esiste un soggiorno lungo abbastanza per agguantare appieno l?essenza del posto di cui siamo ospiti o visitatori; se la meta del viaggio in questione poi ? Milano – la cui identit? sembra mutare ogni giorno dietro al ritmo del progresso cosmopolita ? allora l?impresa diventa ancora pi? ardua.

Con un itinerario costruito a dovere, tuttavia, possiamo comunque ottenere una nitidissima fotografia identitaria della citt?. Pertanto, ecco qualche dritta sulle cose da vedere assolutamente durante il corso di un lungo ed entusiasmante weekend nella metropoli pi? trendy d?Italia.

Cosa vedere

1 ? Il Duomo

Imponente ed elegantissimo, il Duomo ? considerata la terza chiesa cattolica del mondo dopo quella di San Pietro in Vaticano e la cattedrale di Siviglia. Situato nell’omonima piazza al centro della metropoli, accoglie ogni giorno un copioso numero di fedeli e turisti affascinati dalla magnificenza architettonica di questa cattedrale, diventata ormai emblema della citt?.

2 – Galleria Vittorio Emanuele

Restaurata in occasione dell?Expo, non si pu? andare a Milano senza visitare gli incantevoli affreschi della Galleria Vittorio Emanuele II e i suoi pavimenti interamente rivestiti da mosaici. Uno tra questi ultimi, raffigurante l?immagine di un toro, ha dato origine ad un rito scaramantico che ogni giorno vede milioni di turisti poggiare un piede sui testicoli dell?animale rappresentato e ruotare in equilibrio sul tallone del piede. Una curiosa tradizione popolare, ereditata forse da una credenza pagana, volta a garantire al turista una seconda visita a Milano.

3 ? Castello Sforzesco di Milano

Uno dei castelli pi? grandi d?Europa e pietra miliare del patrimonio storico del capoluogo lombardo.
Il Castello Sforzesco di Milano, in origine cittadella militare. E’ oggi sede di un complesso di musei dove vengono gelosamente custoditi innumerevoli opere artistiche, tra cui la Piet? Rondanini di Michelangelo.

4 ? L?Arco della Pace e Parco Sempione

Dedicato alla pace tra le nazioni europee raggiunta nel 1815 con il Congresso di Vienna, l? Arco della Pace ? un arco trionfale che si erge all?inizio di Corso Sempione e visibile dall?omonimo parco. Spesso raffigurato nelle cartoline che ritraggono la citt?, anche questo pu? considerarsi monumento ? simbolo della metropoli.

5 ? I Navigli

I Navigli sono la zona dove si concentra la movida della citt?. Questa zona riesce comunque a preservare la sua atmosfera romantica e malinconica. Osservare Milano da qui vuol dire fotografarla da un?ottica intrisa di sentimentalismo che ? nonostante la popolarit? del posto ? risulta ogni volta curiosamente insolita ed esclusiva.

6 ? Teatro alla Scala

Distrutta durante la seconda guerra mondiale e riedificata nel 1946, la Scala di Milano ? uno dei teatri lirici pi? famosi al mondo che ha visto esibirsi i pi? grandi attori della musica classica degli ultimi due secoli. Anche questo simbolo della citt?, necessaria la visita per apprezzarne l?architettura e la storia.

7 ? La Pinacoteca di Brera

Nato nel 1776 come collezione di opere destinate alla formazione degli studenti dell?Accademia di Belle Arti, la Pinacoteca di Brera ? oggi uno dei musei pi? importanti d?Italia. ? qui che, insieme ad altre innumerevoli opere artistiche, dimora Il Bacio di Hayez.

Cosa mangiare

A breve partirete per Milano e siete curiosi di sapere quali sono i piatti caratteristici da non perdere? Vi trovate esattamente nel posto giusto, vi indicheremo cosa mangiare a Milano.

A differenza di quel che si pensa, la cucina meneghina ? molto pesante e sostanziosa: gioca molto con le diverse consistenze e le spezie per riprodurre un sapore deciso. Vediamo insieme quali sono i piatti tradizionali della bella capitale della moda.

Risotto alla milanese

Chi non ne ha mai sentito parlare? Nella tradizione culinaria milanese c?? ovviamente sua maest? il risotto con lo zafferano: nella ricetta classica troverete soffritto leggero di cipolla, midollo di bue al burro, brodo e vino bianco con l?aggiunta finale dello zafferano in pistilli.

Cotoletta alla milanese

Il secondo colosso della cucina meneghina ? la cotoletta di vitello bella alta, con l?osso, impanata e fritta nel burro: da non perdere.

Ossobuco

E? il trancio di stinco di vitello, comprensivo del midollo, cotto nel burro e in un po? di brodo.Se amate la carne non potete non assaggiarlo: nel 1700 era considerato un piatto da veri intenditori.

Busecca

Si tratta di una pietanza calda di origini contadine a base ditrippa e fagioli.

Polenta e misultin

La polenta a Milano ? famosa in tutte le sue varianti (proposta con diversi condimenti) ma quella pi? famosa e tradizionale ? senza dubbio la polenta con misultin. Quest?ultimo ? un pesce simile alle sardine che vive nei laghi lombardi: i pesci sono scottati alla griglia e serviti con la polenta.

Ottima anche quella con il gorgonzola.

Panettone

Dolce tipico di origine meneghina che ? diventato il simbolo del Natale in tutta Italia. Sia nella versione tradizionale con i canditi che in quelle pi? alternative e moderne, ? un vero e proprio must gastronomico milanese.

Lascia un commento