Aosta

12/01/2018
Aosta
49
Views

Aosta: quali sono le attrazioni più importanti?

Sospesa tra il verde della sua sconfinata vegetazione e il bianco delle sue cime innevate, Aosta è un vero e proprio gioiellino incastrato tra le Alpi. Considerata la Roma del Nord poichè piena di resti romani, questa città si conferma come una tra le più belle dell’Italia Settentrionale.

Abbiamo pertanto provato a racchiudere, nella breve lista sottostante, delle preziose indicazioni per vivere al meglio una vacanza tra il verde e le bellezze architettoniche di una città dal vastissimo patrimonio storico e culturale: ecco le cose che proprio non potete perdervi.

Aosta: cosa vedere

Piazza Emile Chanoux

La Piazza Chanoux (vedi la posizione sulla mappa), chiamata anni fa piazza Carlo Alberto, (in francese conosciuta come “place Emile Chanoux”, la principale piazza di Aosta. Questa elegantissima piazza di pianta rettangolare rappresenta il punto di ritrovo principale dei cittadini. In questa piazza si concentra la vita della città e da qui partono le principali vie di Aosta come via porta Praetoria (vedi la posizione sulla mappa), via Jean-Baptiste de Tillier (vedi la posizione sulla mappa), via Xavier de Maistre (vedi la posizione sulla mappa).

Circondata da monumenti importanti , come i palazzi storici della città , offre una posizione strategica da cui far partire il vostro tour. In questa piazza abbiamo il Municipio di Aosta (vedi la posizione sulla mappa), maestoso palazzo realizzato in stile neoclassico, che risale al 1835. Sulla facciata esterna vi sono due statue che rappresentano la Dora Baltea e il torrente Buthier, i due corsi d’acqua che attraversano la città. Sulla cime dell’edificio, invece, vi è un orologio. Adiacente al palazzo del comunale abbiamo l’Hotel des Etats (vedi la posizione sulla mappa), un edificio che fu costruito nel 18° secolo.

Teatro Romano

Il Teatro Romano di Aosta (vedi la posizione sulla mappa) , un antico e maestoso teatro romano costruito nel 25 a.C. Risale all’epoca dell’Imperatore Claudio. Il Teatro Romano e l’anfiteatro si trovano nei pressi di Porta Praetoria.

Ha una facciata alta 22 metri – divenuto oggi zona monumentale che ospita spesso eventi e iniziative culturali. Esso poteva ospitare circa 4000 spettatori

Cattedrale di Santa Maria Assunta

La Cattedrale di Santa Maria Assunta (vedi la posizione sulla mappa), conosciuta anche come la Cattedrale di Aosta è il principale luogo di culto della città. La chiesa si pensa che fu costruita nei primi anni del Cristianesimo. La chiesa, nel corso dei secoli, è stata riedificata per volere del vescovo Anselmo I intorno all’anno 1000. Essa aveva una pianta a tre navate, un tetto in legno, un abside maggiore e due torri campanarie.

Questo imponente edificio si erge sulla zona di Augusta Praetoria, Aosta degli antichi romani, ed è il principale luogo di culto cittadino. I suoi campanili, alti circa 60 metri, sembrano vegliare attentamente sulla città.

Il Forte di Bard

Adagiato su una rocca dell’omonimo bordo, il Forte di Bard (vedi la posizione su mappa) , una struttura risalente al XIX secolo che rappresenta uno dei migliori esempi di fortezza di sbarramento di primo Ottocento. La sommità della rocca , facilmente raggiungibile grazie agli ascensori panoramici, che consentono l’accesso all’Opera Carlo Alberto e quindi alla Biglietteria, al Museo delle Alpi (vedi la posizione sulla mappa) e alle sale dedicate alle mostre temporanee.

La struttura fu restaurata e riparta ai visitatori nel 2006. Oggi ospitare opere d’arte risalenti all’epoca antica, moderna e contemporanea.

Nel periodo estivo all’interno del Forte di Bard si svolgono sia rappresentazioni musicali che teatrali. All’interno della struttura vi è un ristorante, un bar, sale per eventi e un albergo.

Arco di Augusto

L’ Arco di Augusto (vedi la posizione sulla mappa), oltre ad essere il monumento più iconico di Aosta, è anche uno dei resti più importanti lasciati in eredità dalle civiltà antiche. L’arco fu costruito nel 25 a.C. quando i Romani vinsero contro i Salassi. Fu denominato “Volto Santo” nel Medioevo, il nome derivava dal fatto che vi fosse collocata un’immagine del Salvatore.

La sua struttura è alta circa 17 metri ed è decorata da dieci semi-colonne di ordine corinzio che le conferiscono l’aria superba e maestosa con la quale domina sulla città.

Collegiata dei Santi Pietro e Orso

La Chiesa collegiata dei Santi Pietro e Orso (vedi la posizione sulla mappa) è un complesso religioso che costituisce, assieme alla cattedrale di Aosta, la testimonianza di maggior rilievo della storia dell’arte sacra in Valle d’Aosta.

Parco Nazionale del Gran Paradiso

A soli 20 km dalla città di Aosta troverete il Parco Nazionale del Gran Paradiso (vedi la posizione sulla mappa). E’ il parco più antico italiano. Qui troverete diverse specie di animali come stambecchi.

Courmayeur

A soli 34 km dalla città di Aosta troverete Courmayeur (vedi la posizione sulla mappa). Si tratta di una famosissima meta turistiche che ogni anno attira milioni di visitatori italiani e stranieri.

Criptoportico forense

Il criptoportico forense (vedi la posizione sulla mappa) è un monumento romano della città che circondava l’area sacra del foro di Augusta Praetoria.

Castello di Fenis

Affascinante e suggestivo, il Castello di Fenis (vedi la posizione sulla mappa) è una dimora fortificata che risale al 16° secolo.

Monte Bianco

Monte bianco (vedi la posizione sulla mappa) , il monte più alto italiano ed è uno dei più suggestivi del mondo che si trova tra Italia, Svizzera e Francia.

Chamois

Chamois (vedi la posizione sulla mappa) chiamata anche “Perla delle Alpi” ? un piccolo borgo che si trova nella Valle del Cervino. Si può raggiungere tramite una funivia o anche in bicicletta o a piedi.

 

Aosta: cosa mangiare

State pianificando un bel viaggio in Valle d’Aosta e siete curiosi di sapere quali sono i piatti tipici da dover assaggiare? Vi trovate esattamente nel posto giusto.

Formaggi

In questa città troverete tantissimi tipi di formaggi tra cui il più famoso senza dubbio la Fontina. Da assaggiare il Fromadzo, il Seras e il Reblec.

Salumi

Oltre al rinomato e pregiato jambon de bosses, vi consigliamo il boudin, il lardo di Arnad e la mocetta (carne magra molto simile alla bresaola che può essere quina, bovina o di camoscio).

Seupa de Gr

Una gustosissima zuppa d’orzo con verdure di stagione, costine di maiale e pancetta.

Zuppa alla Valpellinese

A base di pane nero, verza cotta, prosciutto a fette e fontina.

Zuppa di Cogne

Diversa dalle altre per la presenza di riso.

Capriolo alla Valdostana

Un brasato di carne di capriolo che viene preparato dopo una marinatura di 12 ore in aceto e grandi di pepe.

Carbonade

E’ uno stufato di carne di manzo arricchito con molte erbe aromatiche e spezie in grado di renderlo succulento e gustoso. Tra gli ingredienti figurano: vino rosso, cannella, noce moscata, pepe, chiodi di garofano, burro, salvia, timo, alloro e ginepro.

Tegole Valdostane

Tavolette di pasta di mandorle perfette per la colazione, la merenda e come pasticcino per accompagnare tè e caffè.

 

Article Tags:
· ·
Article Categories:
Aosta · Italia · Valle d'Aosta · Viaggi

Lascia un commento